13/12/2018

Insegne traforate luminose

Questa tipologia di insegne è entrata molto in voga nell’ultimo decennio con l’avvento dei macchinari CNC che permettono lavorazioni complesse, ma molto precise, a fresa o a laser, di svariati materiali.

Per insegna traforata intendiamo un’insegna a cassonetto con il frontale costituito da un pannello coprente realizzato anch’esso in alluminio o dibond (sandwich di alluminio + PVC). Questo frontale viene, appunto, traforato ritagliando al suo interno la scritta e logo che si vuole rappresentare e che verrà poi illuminato durante le ore serali.

A questo punto, dietro il frontale coprente delle insegne traforate a Brescia viene posizionato un pannello in plexiglass opalino che si illuminerà per mezzo di un impianto neon oppure di appositi moduli led, il tutto cablato con protezione IP 65 o 67 a seconda dei campi applicativi.

Insegne traforate a rilievo

Un sottogenere delle insegne traforate classiche, caratterizzate dall’effetto di bassorilievo che si crea tra il pannello frontale ed il “tamponamento” retrostante in plexiglass in prossimità del taglio, sono le insegne traforate in 3D.

Questo particolare genere di insegna è sostanzialmente uguale alle precedenti fatto salvo per il fatto che tutta la parte grafica di scritte o logo, anzichè rimanere incassata dietro il frontale, lo trapassa arrivando a creare una vera e propria grafica in 3D che emerge verso l’esterno di 10/15mm.

Questo effetto è reso possibile dall’applicazione al frontale di scritte e loghi sagomati in plexiglass trasparente o opalino che vengono solitamente decorati con PVC colorato o stampato che ne riporta i colori della brand identity dell’azienda o negozio.

Insegne 3D a led

Nel caso delle insegne traforate a Brescia realizzate dal nostro entourage di professionisti è possibile anche sostituite il cassonetto luminoso con dei pannelli a led ultra-sottili.

In questo modo il corpo luminoso del cassonetto, dallo spessore di 10/12cm, viene rimpiazzato da un telaio in acciaio contenente un pannello led dallo spessore massimo di 2,5cm ugualmente luminoso e di pari potenza.

In questo modo l’effetto scenico è ulteriormente amplificato e nel caso di insegne traforate a rilievo assume ancora più importanza lo spessore degli elementi che emergono in 3D.

Anche se questa implementazione tecnica ha un costo maggiorato rispetto alla soluzione equivalente di insegna traforata illuminata a neon, i vantaggi sono notevoli e principalmente estetici e sul fronte dei consumi di energia elettrica quando accesa, per non contare la durata di vita dei moduli led che è di diverse migliaia di ore superiore ai neon, che invece richiederebbero periodica manutenzione.